Ragazzi, non abbiamo capito niente. E con questo mi riferisco anche a chi crede fermamente che la terra sia piatta, al centro dell’universo, o semplicemente un’illusione.  La realtà è che la terra è cava e le persone vivono sulla sua superficie interna. Scherzo? Macché: c’è davvero chi lo pensa. La teoria è una, ma sui dettagli ci sono divergenze.

C’è chi, per esempio, ritiene che noi stessi, invece di abitare sulla superficie esterna di una (quasi)sfera viviamo al suo interno e che sole, pianeti e stelle si trovino da qualche parte tra noi e il centro dlela sfera. Il fatto di non riuscire a vedere chi abita la parte di sfera che ci sta in faccia sarebbe causato da una forte incurvatura dei raggi luminosi (fonte: Attivissimo.net), che tenderebbero sempre a cadere verso un centro fatto di una palla che riproduce il cielo stellato.

Il modello della terra cava. In questo caso mancano le aperture ai poli.

C’è invece chi sostiene che in realtà noi viviamo sulla superficie esterna, ma che la crosta su cui poggiamo i piedi è spessa solo 1300 chilometri e che sulla parete interna del nostro pianeta vivano popolazioni fantastiche. Il mondo “di dentro” sarebbe raggiungibile attraverso un sistema intricato di caverne oppure attraverso due buchi del diametro di oltre duemila chilometri situati al polo nord e al polo sud. Il “nuovo mondo” sarebbe illuminato e riscaldato da un sole interno. Già: una stella(!) brillerebbe al centro del nostro pianeta. Il tutto d’altronde sarebbe provato da moltissime storie e leggende terrestri, comprese quelle concernenti il paradiso, il Valhalla, il Shangri-La, il giardino dell’Eden e persino – dicono alcuni sostenitori – il regno di Camelot.

L’ipotesi è talmente credibile (?) che durante la seconda guerra mondiale Hitler avrebbe organizzato spedizioni ai poli alla ricerca del buco per accedere al mondo interno, in modo da domandare aiuto alle popolazioni che vi vivono e godere del vantaggio di poter sbucare letteralmente sotto i piedi ai loro nemici. E non finisce qui: quando il Führer si è accorto che ormai la guerra era persa, invece di suicidarsi nel suo bunker (come riferisce la versione ufficiale)  sarebbe scappato al polo sud e da lì fuggito all’interno del pianeta dove avrebbe istituito un avamposto nazista, pronto per invadere di nuovo il mondo.

Ovviamente tutto è tento segreto per via di un complotto governativ-cultural-religios-dominate. Ma c’è chi ha capito tutto. E lo racconta anche attraverso una web-radio dedicata.

Ma poi chissenefrega di chi ha ragione: tanto fra pochi giorni finisce il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *